14
July
Day 3

19:15 · Home Stage

Studente ventunenne, Marco Anastasio non ama parlare di sé. Preferisce scrivere ciò che pensa e tirarlo fuori con l’urgenza del periodo in cui viviamo attraverso una scrittura originale, fatta di rabbia e rime, che rappresenta un unicum della scena italiana. Il suo primo singolo “La fine del mondo”, prodotto da Don Joe, ha già conquistato il Disco Di Platino, debuttato al 1° posto su iTunes, Apple Music e Spotify e al 1° posto della classifica Fimi/Gfk e fa parte del suo Ep appena pubblicato per Sony Music. Oltre al singolo omonimo, nel disco anche i brani “Ho lasciato le chiavi”, “Generale”, “Un adolescente”, “Autunno (feat. Bowland)” e “Costellazioni di Kekab”. “Correre”, l'ultimo singolo, presentato sul palco del Festival di Sanremo, è l’urlo di rabbia di una generazione in perenne competizione, abituata ad andare veloce senza direzione (“Correre, tu devi correre/Non devi domandare né rispondere”). Il testo fotografa il momento dello squarcio che svela l’inganno e la caduta delle illusioni: “In quarta elementare m'hanno detto di sognare perché il mondo stava pronto per risorgere”. E il flow di Anastasio è un fiume in piena, un travolgente flusso di coscienza su un climax sonoro incalzante e originale. Il 20 marzo debutta il viaggio live dell’artista nei più importanti club italiani con uno show unico e potente, un mix di libertà espressiva, provocazione e urgenza poetica. Un successo inarrestabile quello di Anastasio che continua a macinare sold out e certificazioni: infatti sono già 13 le date esaurite e il suo primo singolo “La fine del mondo” ha già conquistato la certificazione FIMI di Disco di Platino.

Buy your tickets